Categorie
moda

Non solo moda comoda: marchi e prodotti più cercati online

ROMA – Mentre l’emergenza data dal Covid-19 continua a far stare chiusi i negozi fisici, chi è a casa non smette di cercare e comprare sul web prodotti di moda tramite i siti di e-commerce. A confermarlo sono i motori di ricerca più famosi in questo ambito come Lyst e Stylight, che per l’occasione hanno esaminato l’attività degli internauti cercando di analizzare quali marchi e prodotti vengono consultati di più in questo periodo di quarantena forzata.

Ebbene, secondo la piattofrma britannica Lyst, nella settimana terminata il 25 marzo sono i marchi NikeGucci e Off-White i più ricercati su scala globale. Un dato significativo nella moda è l’aumento del 9% le ricerche di biancheria intima, con Agent ProvocateurOff-White e Bluebella tra i più ricercati. «Al momento – precisano da Lyst – la maggior parte delle ricerche è concentrata a Londra e New York».

«In Italia – proseguono – l’oggetto del desiderio restano le felpe, ma c’è interesse anche per lo streetwear. I marchi più ricercati nei giorni scorsi sono stati Palm AngelsMarcelo BurlonOff-WhiteGcdsHeron Preston e Balenciaga».

In Francia i prodotti che hanno visto il maggior aumento nelle ricerche includono i pantaloni della tuta Adidas e le Nike Air Max 98 Premium. Gli internauti interrogano il motore di ricerca anche sui cardigan maschili, da indossare probabilmente in casa per stare comodi, davanti la tv.

Nel Regno Unito i marchi più gettonati sono gli italiani Stone Island, C.P. Company e Converse, di proprietà del gruppo Nike.

Negli Usa le ricerche convergono sulle sneaker, ma non mancano marchi di calzature comfort, come Birkenstock e Ugg.

Stylight, piattaforma tedesca, ha analizzato i dati interni forniti da Google Trends riguardo moda e non solo. I numeri di Google elaborati tra il primo febbraio e il 22 marzo 2020 rivelano che le ricerche di scarpe e vestiti sono crollate rispettivamente del 62% e del 71%, confermando l’interesse dei navigatori del web più che altro per i beni di prima necessità.

«Questo però – specificano da Stylight – non significa che gli utenti abbiano smesso di ricercare o interessarsi ai prodotti della moda. Piuttosto hanno posticipato il loro shopping: infatti, se confrontiamo il periodo che va dall’1 al 22 febbraio con i giorni dall’1 al 22 marzo, sulla nostra piattaforma abbiamo notato un incremento del 16% di prodotti inseriti nelle wishlist dei nostri user».

Quali sono i prodotti che hanno avuto un incremento di ricerche? Lo swimwear segna un +83% rispetto al marzo 2019, dato che dimostra come gli utenti web guardino con positività la stagione estiva, quando il periodo più difficile di questa pandemia sarà auspicabilmente superato.

L’home&living ha avuto un leggerissimo incremento ma non significativo, passando rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, dalla decima alla nona posizione. Tuttavia, dal motore di ricerca segnalano anche un altro trend: «Gli articoli best performing del nostro magazine a marzo riguardano il beauty, le sneaker e l’home&living. Di regola, invece, i più letti sono quelli dedicati al puro fashion».