Categorie
maternità

Parto prematuro, rischio aumenta se la mamma mangia male

ADELAIDE – Troppi grassi e zuccheri prima e durante la gravidanza? Attenzione: il rischio è che vostro figlio nasca con un parto prematuro. L’allarme arriva da uno studio del Robinson Research Insitute dell’Università di Adelaide, in Australia.

I ricercatori hanno scoperto che le donne che seguono una cattiva alimentazione prima di entrare in gravidanza e durante la gestazione hanno un rischio di circa il 50% superiore di un parto prematuro rispetto alle donne che seguono una dieta sana.

Gli scienziati australiani hanno esaminato i modelli di dieta di un campione di oltre 300 donne, per meglio comprendere le loro abitudini alimentari prima della gravidanza. 

I risultati mostrano che le donne che mantengono una dieta alta in proteine, frutta e verdura prima di restare incinte hanno meno probabilità di un parto prematuro rispetto a quelle che invece seguono un’alimentazione ricca in grassi e zuccheri e ricorrono spesso al cibo da asporto.

“Le nascite premature sono una causa primaria di malattie e morti infantili e avvengono in circa una gravidanza su dieci su scala globale”,

ha spiegato la principale autrice della ricerca, Jessica Grieger,

“La dieta è un importante fattore di rischio che può essere modificato. Non è mai troppo tardi per compiere un cambiamento positivo. Noi speriamo che il nostro lavoro aiuti a promuovere una dieta sana prima e durante la gravidanza. Questo aiuterà a ridurre il numero di morti neonatali e a migliorare la salute d’insieme dei nuovi nati”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.