Ovuli di topo creati in laboratorio: dal Giappone una speranza contro l’infertilità

KYOTO – L’ultima scoperta nella ricerca contro l’infertilità arriva dai laboratori della giapponese Kyoto University, dove i ricercatori sono riusciti a creare, dopo lo sperma, anche gli ovuli dei topi.

Gli scienziati hanno così fertilizzato gli ovuli creati in laboratorio con lo sperma naturale dei topi. L’insieme di cellule germinali primordiali e di cellule somatiche (quelle, cioè, che vanno a formare le varie parti del corpo) è stato trapiantato in una femmina adulta di topo. Quattro settimane dopo sono state isolate uova immature cresciute insieme alle altre cellule.

Una volta che queste uova sono maturate in laboratorio, sono state fertilizzate con lo sperma di topo e hanno generato dei topolini sani e fertili.

Al di là dei limiti e delle questioni etiche, se riproposto sugli umani questo esperimento potrebbe dare risultati sorprendenti, trasformando radicalmente la medicina riproduttiva, e permettendo a donne e uomini di qualsiasi età di diventare genitori.

 

 

Potrebbero interessarti anche...