Categorie
curiosità

Pausa pranzo in ufficio, ecco i cibi da evitare perchè…puzzano

ROMA – Vi portate il cibo al lavoro? Fate molta attenzione perchè ci sono degli alimenti che in ufficio possono creare problemi ai vostri colleghi, problemi di cattivo odore. Condividere la pausa pranzo può infatti essere un’occasione piacevole, ma se capita di dover mangiare alla scrivania è bene scegliere con attenzione le pietanze da tirare fuori in ufficio. Ecco i cibi più maleodoranti e decisamente da evitare per non farsi odiare dai colleghi.

  • Pop corn. Il pop corn è uno snack apparentemente abbastanza neutro, eppure non tutti apprezzano il caratteristico aroma del mais scoppiato.
  • Fast food. Il cibo veloce preso al ristorante fast food contiene fritti e abbondanti grassi, non proprio l’ideale per essere consumato in ufficio.
  • Take away cinese riscaldato. Speziata e oleosa, la cucina cinese può esalare odori molto intensi e disturbare un olfatto delicato.
  • Cipolla cruda. È molto aromatica nelle insalate croccanti, ma se viene consumata cruda la cipolla è anche nemica dell’alito.
  • Uova sode. Per evitare il caratteristico odore di zolfo occorre padroneggiare l’arte della bollitura. Se non si è maestri, meglio optare per altre preparazioni.
  • Kimchi. Il piatto tradizionale coreano è insaporito da verdure fermentate con spezie, che gli conferiscono un odore pungente e l’effetto collaterale di allontanare le simpatie dei colleghi.Attenzione anche a kebab, curry e altre delizie etniche.
  • Pesce. È meglio astenersi da qualsiasi preparazione a base di pesce, l’odore penetrante di questo cibo è difficile da nascondere o rendere gradevole.
  • Hot dog. Il pane farcito di conservanti, il wurstel cotto alla griglia, le salse per condire: sono tanti gli elementi che possono rendere questo panino gustoso per il palato, ma ingrato per il naso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.