“Pronto sono il Papa”, il centralinista non ci crede: “E io Napoleone”

Papa Francesco: "No discriminazione gay, ma nozze..."

ROMA – “Pronto? Sono il Papa”. “Si certo. Se tu sei il Papa allora io sono Napoleone. Chi sei?”.  Questo è il botta e risposta che sta facendo il giro della rete che ha avuto come protagonisti nientemeno che Papa Francesco e un centralinista del Vaticano.

Ma andiamo con ordine: Papa Francesco è in “carica” solo da pochi giorni ma il suo stile informale è già noto ai più. Venerdì scorso, racconta The Daily Mail, per mettersi in contatto con Adolfo Nicolas, Preposito generale della Compagnia di Gesù, ha deciso di chiamare direttamente il centralino del Vaticano.

Solo che quando il Papa ha chiamato, il centralinista (ma diciamolo, chi di noi non avrebbe mostrato un po’ di perplessità?) non ci ha probabilmente creduto di essere al telefono nientemeno che con il Papa in persona, e ha risposto in maniera… colorita.

Tuttavia, racconta The Daily Mail, Papa Francesco ha mostrato molta pazienza e alla fine è riuscito a convincere il centralinista: “Sono davvero Papa Francesco. Non ti preoccupare Andreas. Mettimi in contatto con il Preposito generale della Compagnia di Gesù, desidero ringraziarlo per la lettera affascinante che ho ricevuto”.

Un vaticanista, intervistato dal The Daily Mail ha confermato: “Non si può incolpare Andreas. Nessun Papa aveva mai chiamato direttamente. Di solito è un funzionario o la segretaria a chiamare”.

 

Potrebbero interessarti anche...