Categorie
cronaca

Miss Universo: transgender esclusa annuncia battaglia

Toronto (Canada) – Ieri l'organizzazione di Miss Universo ha annunciato che potrebbe invertire la decisione presa il 25 marzo di eliminare dal concorso Jenna Talackova, 23 anni, perchè transgender. Secondo il regolamento gestito dalla sede centrale del concorso di Donald Trump a New York, le partecipanti devono essere 'nate donne'. Jenna Talackova ha invece subito un cambiamento di sesso quattro anni fa, anche se, come ha dichiarato, ha vissuto la sua vita come una femmina fin dall'età di quattro anni, iniziando la terapia ormonale a 9 e cambiando definitivamente sesso a 19. Dopo la decisione di allontanarla dal concorso di bellezza, la ragazza ha annunciato una conferenza stampa a Los Angeles con l'avvocato Gloria Allred per oggi e la sede di New York della celebre gara di bellezza ha spiegato sul suo sito che la Talackova potrà ritornare a partecipare alla competizione se "riunirà i requisiti legali di genere del Canada e gli standards richiesti dalle altre competizioni internazionali".

L'avvocato costituzionale Joe Arvay, nel team legale della Talackova, ha ribadito che la richiesta di sottostare ai requisiti legali di genere è incomprensibile: "Non so di cosa stiano parlando – ha commentato – inoltre la clausola di essere donne alla nascita non rispetta la legislazione canadese dei diritti umani e una denuncia sarà depositata presso la Commissione per i Diritti dell'Uomo dell'Ontario". La squalifica di Jenna ha attirato molte simpatie a ha aperto un dibattito se sia giusto o meno che il concorso decida chi è donna e chi no. "Mi considero una donna con una storia" ha dichiarato la Talackova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.