Categorie
cronaca

New York, vince Bloomberg: addio alle bibite extralarge da più di mezzo litro

NEW YORK – New York dice addio alle bibite extralarge. Il provvedimento del sindaco Michael Bloomberg contro le bevande zuccherate di più di 500 ml è stato approvato, ed entrerà in vigore il prossimo marzo.

Secondo la nuova legge a New York non si potranno più vendere bibite gassate, caffè, succhi zuccherati o altri soft drink sia in bottiglia che alla spina in formati di oltre mezzo litro. Dal provvedimento saranno escluse le bevande al di sotto delle 25 calorie per 250ml, le acque vitaminizzate, le bibite 0 calorie e tutte le bevande dietetiche.

Dovranno attenersi alla legge tutti i ristoranti, i bar, i fast food, i cinema, gli stadi e i tanti carretti ambulanti che si incrociano per le strade della Grande Mela.  Chi non lo farà dovrà pagare una multa da 200 dollari.

”La politica delle bibite zuccherate di New York City è il passo più importante che un governo abbia mai fatto per frenare l’obesità. Servirà a salvare vite”, è stato il commento compiaciuto che Bloomberg ha affidato a twitter.

Del resto si tratta di un nuovo passo importante nella guerra salutista del sindaco, dopo le battaglie (vinte) contro il fumo e i grassi insaturi nei ristoranti.

Ma come in Italia all’annuncio di una possibile tassa sulle bibite zuccherate, anche negli Stati Uniti l’idea di Bloomberg non è piaciuta alle multinazionali delle bevande e alle associazioni dei consumatori, che reclamano il diritto di scegliere quante bibite bere.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.