Categorie
coppia

Matrimonio low cost, 8 consigli per risparmiare

ROMA – Matrimonio low cost, 8 consigli per risparmiare senza fare brutta figura. Chi l’ha detto che per le nozze dei tuoi sogni devi bruciare la tua carta di credito? La parola d’ordine in questi casi è “organizzazione”. Niente deve essere lasciato al caso o alla volontà di chi non è consapevole e rispettoso dei tuoi limiti. Prima di tutto devi preparare un preventivo, affinché la situazione non ti sfugga di mano. Devi stabilire in anticipo il tuo budget massimo, oltre il quale non vuoi e non puoi sforare. Il prezzo del tuo matrimonio non deve essere un’amara sorpresa finale, ma una conferma di quanto previsto. Ecco alcuni consigli utili.

1)L’abito da sposa. Perché i vestiti dell’ultima collezione devono essere sempre i più belli? Non sta scritto da nessuna parte. Quindi cercalo in quelle passate. Scegli un modello non troppo vistoso, ti rifarai con altri particolari. La bellezza di una sposa non dipende dal prezzo del suo abito. Non essere pigra e recati nelle fiere a tema. Potresti trovare interessanti sconti e scoprire che quello scelto sul catalogo a distanza, non è l’unico al mondo per te. Se sei particolarmente interessata a uno specifico atelier, seguilo anche sui social!

2)Il trucco. Un conto è presentarsi da un’estetista dicendole voglio un trucco sposa, un conto è presentandosi dicendo: “Voglio fare una prova trucco”. Se ti piaci anche con un make up semplice perché costringerti a rendere il tuo viso troppo artificiale? Secondo: è proprio necessario che vengano da te a domicilio? Puoi anche spostarti tu al centro estetico vicino casa. Un po’ di furbizia…

3)Decorazioni floreali. Condividi gli addobbi con un’altra sposa. Una pratica sempre più comune.

4)Per il pranzo o la cena di nozze, potresti optare per un buffet.  I tuoi amici e parenti sanno che sei alle strette dal punto di vista economico. Questa potrebbe essere una buona via di mezzo. Evita prodotti che non siano di stagione, oppure i prezzi potrebbero lievitare senza che tu te ne accorga. Scegli ristoranti fuori città. Il locale super chic non fa al tuo caso e non è un dramma. Ricorda: anche i matrimoni più fastosi vengono criticati da alcuni invitati! E’ una prassi.

5)Non mostrarti mai e poi mai timida o incerta quando contratti i prezzi con i fornitori. Hai una cifra limite, oltre quella non andrai, se ne devono fare una ragione. O è così, oppure cercherai altrove.

6)Rassegnati al fatto che non potrai essere una sposa primaverile o estiva. I periodi più cari sono da maggio a settembre. Evita questi mesi e se possibile, scegli un giorno durante la settimana. E’ una specie di selezione “naturale”. Molti rinunceranno, ma tu comunque avrai fatto la tua parte.

7)Affidati a una wedding planner. Non organizzano solo matrimoni principeschi. Basta far presente la tua situazione finanziaria. Lei saprà dirigerti e farti fare le scelte giuste. Conosce il settore meglio di te, c’è poco da fare.

8)Il fotografo. Un punto dolente. Ed è qui che diventa utile quel tuo amico aspirante reporter. Affidati alla sua maestria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.