Tu e lui: amicizia o qualcosa di più? Come scoprirlo e come comportarsi

amicizia o amore

ROMA – Come è possibile capire quando un’amicizia si sta trasformando in qualcosa di più profondo? E come poter conquistare un uomo che finora ci ha viste sempre e solo come amiche?

Siete amici da anni e avete condiviso mille esperienze, vi siete supportati, dati suggerimenti sui reciproci fidanzamenti falliti e sapete molto l’uno dell’altro; oppure la vostra conoscenza è recente, ma vi viene spontaneo passare insieme molto tempo e l’ altro è naturalmente il vostro confidente anche in merito a questioni private e delicate. In casi come questi è possibile che uno dei due o entrambi inizino a provare qualcosa di diverso per l’altro e a chiedersi se, oltre ad un bellissimo rapporto di amicizia, possa esserci qualcosa di più complesso.

Ciò che può essere interessante provare ad analizzare non ha a che fare con la tanto dibattuta amicizia fra uomini e donne, la cui esistenza non ha certo bisogno di prove, ma con la trasformazione dei sentimenti che spesso avviene nei rapporti fra sessi opposti. Il cinema ci ha regalato pellicole indimenticabili sul tema e sicuramente fra queste “Harry ti presento Sally” è quella che meglio riesce a raccontare come due amici qualunque finiscano per scoprirsi perdutamente innamorati l’uno dell’altro, in barba a convenzioni e preconcetti; naturalmente, in questo caso, si tratta di un film e non bisogna dimenticare che la vita ha, purtroppo o per fortuna, dinamiche diverse e meno prevedibili di qualsiasi opera cinematografica.

Proprio per questo è importante, nel caso in cui aveste l’impressione di sentire qualcosa di più complesso per il vostro amico del cuore, agire e comportarsi in modo sereno e razionale, anche per evitare di rovinare un rapporto comunque valido con pretese fuori luogo o illusioni pericolose.
Come capire dunque quando un rapporto d’amicizia si sta trasformando in amore? Partendo dal presupposto che in questo ambito non esistono regole ferree né tantomeno ricette perfette, è possibile tuttavia stabilire in linea generale alcuni sintomi evidenti; saperli riconoscere vi permetterà di capire se fra voi e il vostro amico sta davvero nascendo qualcosa che va oltre la semplice complicità amichevole.

Probabilmente non è più un semplice rapporto d’amicizia se:

C’è molto contatto fisico. Due amici possono senza dubbio abbracciarsi, baciarsi, perfino dormire nello stesso letto senza che questo implichi necessariamente un coinvolgimento affettivo o fisico particolare. Quando però la ricerca del contatto con l’altro diventa costante e ogni scusa è buona per toccarsi, coccolarsi o essere fisicamente vicini, è altamente probabile che il rapporto si stia trasformando in qualcosa di diverso.

Si è gelosi della vita privata dell’altro/a. La gelosia è probabilmente il primo sintomo ad apparire in casi come questi; se vi scoprite a non sopportare che il vostro migliore amico corteggi una donna o avete la netta impressione che sia lui a non sopportare che voi usciate con un altro uomo, non ci sono molte alternative: fra voi sta nascendo un sentimento più profondo, di cui forse ancora non avete preso consapevolezza.

Gli altri vi vedono come una coppia. Generalmente il mondo esterno si accorge di ciò che sta accadendo un po’ prima dei diretti interessati; quando quindi amici, parenti e conoscenti iniziano a chiedervi se state insieme o a stupirsi di fronte ad una risposta negativa, è molto probabile che il vostro rapporto di amicizia stia subendo delle profonde trasformazioni.

I sintomi analizzati finora riguardano principalmente quei rapporti in cui da entrambe le parti inizia ad esserci un coinvolgimento passionale e non più semplicemente amichevole; cosa accede invece quando il sentimento amoroso è univoco, ossia quando l’altro ci vede come una cara amica mentre noi vorremmo far coppia con lui?

In questo caso ovviamente le cose si complicano leggermente e diventa fondamentale, sia per evitare brutte figure che per provare a raggiungere il proprio obbiettivo, comportarsi in modo sobrio e prudente. Questo non significa assolutamente nascondere i propri sentimenti o decidere aprioristicamente che non si hanno possibilità di “vittoria”, ma vuol dire diventare consapevoli che trasformare un rapporto d’amicizia in un rapporto d’amore è qualcosa di estremamente delicato e che non ci si può comportare come con un qualsiasi altro uomo che si può incontrare nel corso della propria vita.
Un amico infatti è una persona con cui abbiamo già una storia in comune, è una persona che ci vuole bene,che conosce molti aspetti della nostra vita e, di conseguenza, è anche una persona con la quale è inutile e dannoso mentire o bluffare.

Alla luce di ciò, proviamo dunque a capire cosa è meglio fare o non fare quando ci si scopre innamorate di un caro amico:

Valutare la situazione prima di esporsi. È inutile lanciarsi in appassionate dichiarazioni d’amore se il vostro amico è felicemente fidanzato o sposato; così facendo lo allontanereste o, peggio ancora, correreste il rischio di diventare ai suoi occhi un “caso umano”. Se doveste accorgervi di provare per un vostro amico qualcosa che va oltre la semplice amicizia, datevi il tempo necessario per osservare il vostro rapporto e capire se ci sono davvero delle basi per poter costruire dell’altro o se non si tratta semplicemente di una vostra idealizzazione. Non bisognerebbe mai dimenticare inoltre che un ottimo amico non è necessariamente un buon fidanzato e talvolta trasformare un’amicizia in un amore può significare solo complicarsi la vita e andare incontro a cocenti delusioni.

Evitare di colpevolizzare se si viene rifiutate. A volte succede che pensiamo di aver ricevuto dall’altro dei segnali di apertura e di interesse che invece purtroppo non esistono se non nei nostri desideri; oppure è possibile che l’altro, per un momento “tentato” , abbia poi deciso di portare avanti la frequentazione con noi in maniera puramente amichevole. In queste situazioni, o in qualunque altro caso in cui vi sentiste o foste realmente rifiutate, colpevolizzare l’altro servirà solo a rompere definitivamente l’amicizia; molto meglio allontanarsi elegantemente, aspettando tempi migliori per riprendere, eventualmente, a frequentarsi.

Tenere a mente che il vostro eventuale futuro insieme sarà comunque diverso dal rapporto che avete avuto finora. Questa è probabilmente la cosa che più facilmente si dimentica e che invece si rivela, nel tempo, di grande utilità. Un amico, una volta diventato un fidanzato, avrà necessariamente un comportamento diverso, e sicuramente lo avrete anche voi, perché in un rapporto di coppia subentrano dinamiche che sono inesistenti fra semplici amici; aspettarsi quindi un tipo di relazione simile a quella che si aveva quando ci si frequentava come amici è un errore che dovrebbe essere evitato se si desidera che il rapporto continui.

Naturalmente si è presa in considerazione solo una minima parte degli infiniti casi che si possono verificare quando l’amicizia e l’amore iniziano a coesistere e come si è già detto, è illusorio voler stabilire delle regole rigide; ciò che sembra fare davvero la differenza in questo tipo di situazioni è, come sempre, la capacità di ascoltare veramente l’altro. Sembra utile inoltre sottolineare, soprattutto per coloro che “amano” univocamente, l’alto valore che un’amicizia ha sempre e comunque, anche quando, e forse soprattutto, non si trasforma in una passione, magari passeggera, ma resta un punto di riferimento forte nelle mille traversie che la vita inevitabilmente ci propone.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...