Categorie
cinema

Matt Damon lancia lo sciopero del bagno

NEW YORK – Matt Damon fa lo sciopero del bagno, almeno finchè non sarà risolta la crisi mondiale dell’acqua. Non si tratta in realtà di uno sciopero vero e proprio, ma di una provocazione, chiamata “Strike with Me” (Sciopera con me) e lanciata dall’attore premio Oscar per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla mancanza di acqua pulita e servizi igienici per milioni di persone nel mondo.

Damon, che nel 2009 ha fondato l’organizzazione ‘Water.org’ per aiutare i paesi in via di sviluppo che non hanno accesso all’acqua potabile, ha lanciato la sua campagna tramite un video in cui viene simulata una conferenza stampa e in cui lui annuncia la decisione di non usare il bagno. ”Per protesta contro questa tragedia globale – dice -, finchè il problema non sara’ risolto, finchè tutti non avranno accesso all’acqua potabile e ai servizi sanitari, io non userò il bagno”.

A quel punto i giornalisti restano a bocca aperta e quasi imbarazzati cominciano a fare domande sciocche. Anche se il video è a metà strada tra il serio e il faceto – come scrive Time – la campagna è molto seria e ha l’obiettivo di far sapere al mondo che 780 milioni di persone, il doppio della popolazione degli Stati Uniti, come sottolinea l’attore, non ha accesso all’acqua pulita mentre circa due miliardi e mezzo di persone non hanno a disposizione servizi igienici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.