Come al solito: si specula già sulla morte di Whitney

Whitney Houston

ROMA – Sono passati pochissimi giorni da quando la stella di Whitney Houston, la grandissima cantante americana amata da milioni di fan, si è spenta prematuramente nella stanza di un hotel di lusso di Beverly Hills a causa, pare, di un mix letale di stupefacenti e alcol.

Come è già accaduto in passato per tanti altri artisti scomparsi prematuramente, nei giorni successivi alla morte le vendite dei dischi sono schizzate in alto e chiunque, purtroppo, ha cercato di speculare sulle loro tragiche esistenze. A quanto sembra anche l’interprete di successi planetari come ‘I will always love you’ e ‘All at once’ sembra non sfuggire a questo schema. Prova è, secondo quanto si legge su Immobiliare.it, l’annuncio immobiliare riapparso in questi giorni negli Stati Uniti. A essere rimessa in vendita è proprio la casa in cui visse Whitney Houston nel suo natio New Jersey e dove, assieme all’ex marito Bobby Brown – da molti additato come il principale responsabile del declino della diva – decise di mettere la propria vita di star in decadenza davanti alle telecamere di un reality dal titolo ‘The Houston’s’ trasmesso nel 2005.

La casa, già messa in vendita senza successo una prima volta nel 2009, è adesso in vendita per l’importo di 1,6 milioni di dollari e comprende ben cinque camere da letto. Per tutti gli amanti della diva, che ci visse una quindicina di anni, questa villa ha un significato molto importante dal momento che è quella in cui la Houston viveva proprio nel momento in cui, all’apice della sua carriera, convolò a sfortunate nozze con Brown e in cui ebbe inizio il suo inarrestabile declino. Brown e la Houston erano anche grandi appassionati di automobili ed ecco quindi che la casa si caratterizza anche per un garage con quattro posti auto e addirittura quindici posti macchina nel giardino.

Una volta presi i primi contatti, le trattative, almeno loro, saranno riservate.

Potrebbero interessarti anche...