Romina Power, scontro con Roberto Alessi. Parla il direttore di Novella

Romina Power, scontro con Roberto Alessi. Parla il direttore di Novella

ROMA – Roberto Alessi, direttore di Novella 2000, ha scelto Facebook per rispondere a Romina Power, dopo che la cantante ha espresso il suo disappunto per alcune frasi dette dal giornalista in tv. Ospite del programma Storie Vere, Alessi ha bacchettato l’ex moglie di Al Bano per non essersi precipitata in ospedale quando l’artista pugliese ha avuto due infarti lo scorso dicembre. Non è mancato un riferimento ai rapporti di natura economica tra i due ex coniugi. Proprio questa critica non è piaciuta a Romina Power che sui social ha scritto un lungo messaggio:

“Sono sempre stata schiva nel parlare pubblicamente delle questioni burocratiche e legali, che vengono trascinate inevitabilmente in pubblico con un divorzio. Ma il fatto che non lo faccia io, non dà il via ad alcune persone con i pomeriggi liberi a parlare delle “mie finanze”. Ho sempre ignorato per non dare ulteriore importanza, ma c’è un limite a tutto (…) Continua a leggere”.

Ora il direttore di Novella risponde a sua volte a Romina Power. Ecco cosa ha scritto sulla sua pagina Facebook:

“L’altro giorno in tv ho espresso una mia personale opinione: mi sarei aspettato di vedere Romina Power in ospedale quando Albano è stato ricoverato per i due infarti. Quel giorno in ospedale c’erano Yari, Loredana Lecciso e Rita Dalla Chiesa. Dopo un mese Albano è tornato a cantare con lei e, l’ho sempre detto, posso capirlo con quello che deve pagare per tutti, «In casa c’è ancora bisogno della mia voce», mi ripete ogni volta.

Romina Power non l’ha presa bene e ha scritto un post durissimo contro di me (che poi ha cancellato, pare) e me ne dispiace. Le mie parole esprimevano il mio personale dispiacere nel vedere un uomo che ha tutta la mia stima e cui tutti devono tantissimo senza la madre di tre dei suoi figli accanto in un momento così penoso e pericoloso. Un mio pensiero per un ex marito che oltretutto paga regolarmente a tutti quello che la legge ha stabilito che deve pagare.

Chiedo scusa alla signora Power, se si è sentita offesa, ma avrei voluto farla invece riflettere. Quando vuole io sono sempre a sua disposizione. In compenso ho ricevuto 24 lettere dalle sue amiche, tutte molto pesanti e gravi. Per chi ha voglia di leggerle le trova sempre in questa pagina: non le cancellerò di certo. Un abbraccio a tutti, agli amici e soprattutto ai nemici. Roberto”.

Potrebbero interessarti anche...