Romina Power, figlia Romina, misteriosa frase: “Sei sempre…”

ROMA – Romina Power, figlia Romina, misteriosa frase: “Sei sempre…”. Una strana frase ha innescato un piccolo “giallo” tra i fan di Romina Carrisi, figlia di Romina Power e Albano Carrisi. La ragazza ha pubblicato una foto sul suo profilo Instagram che ha insospettito i fan. Nello scatto appaiono due guglie del Duomo di Milano ma a far scattare il mistero è la frase con cui Romina Carrisi ha accompagnato la foto. La figlia di Albano e Romina ha scritto, sia in inglese che in italiano:

Sei sempre stato così…intimidito da quello che ti piaceva veramente. You’ve always been like that…shamelessly shy of what you truly liked”.

La frase ha subito fatto nascere un piccolo giallo tra i fan della giovane, che si chiedono a chi sia riferita. Romina parla di se stessa? Se sì, i fan hanno paura che Romina stia passando un momento infelice: possibile che, nonostante sia una donna bellissima e in gamba, non abbia ciò che veramente vuole? Possibile che abbia paura a fare ciò che le piace veramente? Se invece la frase è riferita a qualcun altro, di chi sta parlando Romina? Dopotutto si sa che i fan di Al Bano e Romina Power sono molto legati ai figli della coppia e in molti si sono preoccupati dopo la frase misteriosa della figlia più piccola dei due.

Romina Carrisi, 29 anni, è nata a Cellino San Marco ma 7 anni fa ha deciso di lasciare le terre pugliesi per vivere negli Stati Uniti. In questi giorni però si trova in Italia, impegnata come protagonista nella commedia di Carlo Goldoni “Le smanie della villeggiatura” con la Compagnia degli Onesti dell’attore e regista livornese Emanuele Barresi. Il debutto ha avuto luogo il 20 gennaio a Budrio, in provincia di Bologna. La figlia di Romina ha le idee molto chiare, come spiega nel corso di un’intervista con Il Tirreno a firma di Teresa Giannoni.

Volevo fare l’attrice da quando avevo 12 anni – ha detto Romina – mi mettevo davanti allo specchio e rifacevo le scene dei film. Non c’è mai stato altro che volessi fare. Non so se è stato un richiamo inconscio del sangue, visto che da generazioni la mia è una famiglia di attori, o se è stata una scelta spontanea. Ho sempre sentito la necessità di vivere molte vite: una sola non mi bastava, non me la sentivo comoda. Era un modo per evadere”.

Potrebbero interessarti anche...