Meghan Markle, lettera delle parlamentari britanniche a sostegno della duchessa

Meghan Markle, lettera delle parlamentari britanniche a sostegno della duchessa

Più di 70 donne parlamentari hanno firmato una lettera in “solidarietà” con Meghan Markle, attaccata costantemente da parte della stampa britannica, che considera i suoi atteggiamenti poco regali. Holly Lynch, deputata laburista, ha pubblicato una lettera aperta ricolta alla duchessa su Twitter, dove lei e dozzine di parlamentari di diversi partiti politici hanno espresso il loro sostegno alla moglie del principe Harry.

Come si legge su The Independent, la lettera afferma: “Come donne deputate di tutte le fazioni politiche, volevamo esprimere la nostra solidarietà nel prendere posizione contro la natura spesso sgradevole e fuorviante delle storie stampate in un numero dei nostri giornali nazionali riguardanti te, il tuo personaggio e il tuo famiglia. A volte, storie e titoli hanno rappresentato un’invasione della tua privacy e hanno cercato di esprimere aspirazioni sul tuo personaggio, senza una buona ragione per quanto possiamo vedere”, continua la lettera. “Ancora più preoccupante, stiamo chiamando ciò che può essere descritto solo come sfumature coloniali obsolete ad alcune di queste storie”.

Le parlamentari “condividono una comprensione dell’abuso e dell’intimidazione che ora è così spesso usata come mezzo per denigrare le donne negli uffici pubblici vanno avanti con il nostro lavoro molto importante”. Le deputate hanno anche colto l’occasione per assicurare Meghan che useranno i “mezzi a nostra disposizione per garantire che la nostra stampa accettasse il tuo diritto alla privacy e mostrasse rispetto”, e che le storie “riflettano la verità”.

All’inizio di questo mese, il principe Harry e Meghan hanno annunciato di aver intentato una causa contro il Mail on Sunday dopo che il giornale ha pubblicato una delle lettere private della duchessa. “Ho perso mia madre e ora vedo mia moglie che è vittima delle stesse potenti forze”, ha detto Harry riferendosi al fatto che anche Lady Diana fosse sempre inseguita dai media e paparazzi fino alla sua tragica fine nel tunnel di Parigi.

Il Duca del Sussex ha affermato che lui e Meghan credono nella “libertà dei media di riportare notizie vere con oggettività”, come “pietra angolare della democrazia”, ma ha rilevato che sua moglie è diventata “una delle ultime vittime di una stampa scandalistica britannica che conduce campagne contro individui senza considerarne le conseguenze, una campagna spietata che si è intensificata l’anno scorso durante la sua gravidanza e mentre allevava nostro figlio appena neonato”

Potrebbero interessarti anche...