Categorie
celebrity

Kate e William nel mirino degli animalisti: hanno portato George a caccia

Kate e William sono finiti nel mirino degli animalisti per aver portato il loro primogenito, George, a caccia.

Il direttore della PETA Mimi Bekhechi dice che è “dannoso” per un bambino guardare gli animali mentre vengono colpiti e uccisi.

Il Duca di Cambridge ha portato suo figlio di sette anni a caccia durante una vacanza con la famiglia in Scozia lo scorso fine settimana.

William e altri reali hanno trascorso la mattinata uccidendo uccelli a Corgarff, non lontano da Balmoral.

Sebbene George abbia già assistito a situazioni di questo tipo, gli attivisti ritengono che trovarsi in tali contesti potrebbe “desensibilizzare George alla sofferenza degli animali”.

Le parole del direttore della PETA indirizzate a Kate e William.

Come si legge sul Daily Mail, Bekhechi ha messo in guardia Kate e William:

“Per un bambino essere costretto a essere testimone di una tale uccisione casuale – e da un genitore a cui guarda, nientemeno – è potenzialmente dannoso per la sua psiche quanto lo è per la vita stessa dell’uccello”.

“Può desensibilizzare i bambini alla sofferenza degli animali – che è motivo di preoccupazione, dato il legame ben stabilito tra la crudeltà verso gli animali durante l’infanzia e il comportamento antisociale nell’età adulta – e potrebbe dare a George incubi”.

“Per aiutarlo a diventare un leader responsabile e compassionevole, i suoi genitori devono insegnargli il rispetto per tutti gli esseri viventi”.

Meghan contraria alla caccia.

La caccia è una tradizione per la famiglia reale, sebbene la regina abbia preso provvedimenti per impedire che i reali vengano fotografati mentre lo fanno.

Prima di incontrare Meghan Markle, anche Harry cacciava, ma dopo che si sono conosciuti la duchessa ha spinto il marito ad abbandonare questo sport cruento.

Una scelta in linea con le posizioni animaliste dell’ex attrice, che non casualmente è una fan della stilista Stella McCartney, una delle più accanite attiviste per i diritti degli animali e la moda sostenibile.