Categorie
celebrity

Anche Kate Middleton non era pronta alla vita di corte: cosa racconta un biografo di Lady D

Anche Kate Middleton come Meghan Markle non era pronta per la vita reale. Ne è convinto Andrew Morton, biografo di Lady Diana e autore del libro “Diana: la sua vera storia”.

Parlando al podcast Royally Obsessed, Morton ha detto che le affermazioni di Markle secondo cui non le sarebbe stato offerto un addestramento formale quando è entrata nella famiglia reale non risultano sorprendenti alle sue orecchie.

Effettivamente la duchessa del Sussex ha rivelato a Oprah Winfrey che l’addestramento reale “poteva esistere per altri membri della famiglia”, ma “non era qualcosa che mi veniva offerto”.

Durante l’intervista Meghan ha detto: “Nessuno mi ha parlato dell’inno nazionale “.

“Francamente, non te lo dicono”, ha detto Morton. “Non è come se ci fosse una scuola per principesse dove ti siedi lì e segui le procedure dalla A alla Z. Lo impari al ginocchio. Lo impari per esperienza”, ha specificato.

“Anche Catherine Middleton, il punto che vorrei sottolineare su di lei è che sì, aveva il sostegno della sua famiglia, e sì, era britannica e sapeva cosa aspettarsi, ma nessuno può prepararti per il livello di intensità e il livello di interesse per te”, ha detto Morton.

Morton ha aggiunto che la duchessa di Cambridge ha impiegato “parecchio tempo” per “avere il controllo e il comando di ciò che sta facendo”.

“Anche Diana, le ci sono voluti anni, ed era un’aristocratica”, ha detto l’autore.

Kate Middleton, i soprannomi poco graditi sula duchessa.

Sebbene Meghan abbia sottolineato il trattamento sgradevole da parte della stampa britannica verso di lei, in realtà Kate ha subito qualcosa di simile agli inizi della sua storia con William.

Venne soprannominata “waity Kate”, per la sua pazienza verso il principe, che non ha chiesto subito la sua mano (ricostruzione faziosa e opinabile).

Ma anche “lazy Kate”, perché aveva già lasciato il suo lavoro prima di sposarsi.