Justin Bieber attacca JoJo Siwa via social: ha scritto…

https://people.com/music/justin-bieber-counseling-uncovering-root-issues/

LOS ANGELES – Justin Bieber chiude il suo anno non nel migliore del modi. Il cantante canadese ha attaccato la youtuber JoJo Siwa, criticando la macchina di quest’ultima. Un gesto che molti giudicano inspiegabile ma che Jojo ha preso con ironia postando una foto della sua macchina con dentro una maschera su cui è stampata una foto del cantante da bambino.

“Bruciala” ha scritto Justin sotto la prima foto postata dalla youtuber. Una frase giudicata esagerata da quanti avrebbero preferito un semplice “don’t like”. Justin ha invece preferito usare toni più duri, quasi a voler creare un caso per far parlare di sé.

Altra ipotesi è che abbia solo scritto una frase che sentiva. D’altra parte la macchina di JoJo non può definirsi elegante. Su di essa campeggia una gigantografia della ragazza, che probabilmente voleva personalizzarla. Sembra tuttavia avere un po’ esagerato con le decorazioni.

Justin Bieber ha festeggiato il suo primo Natale da uomo sposato. Lo ha trascorso insieme alla neo moglie, Hailey Baldwin. Vari rumors, mai confermati dai diretti interessati, riferiscono anche di una presunta pressione da parte dei familiari di Justin e Hailey affinché diventino genitori il prima possibile. Chi invece attende certamente un piccolo Bieber sono i fan del cantante, che hanno più volte manifestato via social il loro entusiasmo sulla possibilità che i Biebers allarghino la loro famiglia.

Per ora, come ha confermato da Us Weekly, Justin e Hailey hanno iniziato a trasferirsi in Ontario, poiché entrambi vogliono che i loro futuri figli crescano nella terra natia del cantante, anche se, a causa di impegni professionali, continuano a essere strettamente legati agli Stati Uniti e, sebbene si siano stabiliti in Canada, passeranno anche molto tempo a Los Angeles.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

burn it

Un post condiviso da JoJo Siwa (@itsjojosiwa) in data:

Potrebbero interessarti anche...