celebrity

Harry e Meghan saranno leader molto influenti secondo una loro collaboratrice

La voce di Harry e Meghan ha un impatto sulla società, questo soprattutto dopo il loro arrivo negli Stati Uniti.

A tessere le loro lodi è una loro collaboratrice. Catherine St-Laurent ha lavorato per la Bill & Melinda Gates Foundation prima di essere al fianco dei duchi per la Archewell Foundation.

Harry e Meghan, la loro voce ha un peso.

L’esperta di comunicazione ha detto a The Cut che hanno tutto “il potenziale per essere molto influenti”.

“È stata un’esperienza incredibile”, ha detto rispetto all’esperienza di lavorare con Meghan, 39 anni, e Harry, 36.

“Sono leader incredibilmente talentuosi e creativi. Sono grata di aver avuto l’opportunità di farlo, di poter stare con loro nel loro viaggio”.

“Il tempo che ho trascorso con loro è stato incredibilmente appagante”.

St-Laurent ha aggiunto: “Penso che abbiano il potenziale per essere leader molto influenti nello spazio di impatto sociale”.

“È stato un privilegio lavorare a stretto contatto con il Duca e la Duchessa del Sussex, aiutando a dare vita alla Fondazione Archewell nel suo primo anno”, ha detto.

“Il loro impegno per la compassione e il benessere è stato la corrente sotterranea di tutte le nostre attività sia all’interno dell’organizzazione sia con i progetti di grande impatto della fondazione sul campo”.

“Sono profondamente orgogliosa di ciò che abbiamo realizzato insieme e sono onorata di rimanere in qualità di consigliere”.

Le accuse di bullismo contro Meghan.

La situazione descritta da Catherine St-Laurent sembra non avere nulla in comune con la denuncia per bullismo presentata da uno degli ex collaboratori della duchessa quando era a Kensington Palace, accuse che il suo staff ha fortemente confutato.

La vicenda, risalente al 2018 e già emersa in passato, è stata rispolverata a marzo dal Times con la rivelazione nuova di una denuncia amministrativa formale contro Meghan.

La denuncia è stata presentata nell’ottobre di quell’anno da Jason Knauf, all’epoca addetto stampa dei Sussex nella loro veste di reali ancora ‘attivi.

Un portavoce della duchessa, commentando la cosa, si è limitato a dire che Meghan “è rattristata per questo ennesimo attacco alla sua persona”.

A maggior ragione poiché “vittima in prima persona di molestie” in passato e impegnata “a sostenere chi ha sofferto e ha subito traumi”.

Ma resta “determinata a continuare il suo lavoro per diffondere la compassione nel mondo e a sforzarsi di dare l’esempio”.