Gisele Bündchen, essere perfette? “E’ irrealistico”

Gisele Bündchen, essere perfette? "E' irrealistico"

Gisele Bündchen è una delle donne più belle pianeta. Sebbene si sia ritirata dalle passerelle, continua ad essere un punto di riferimento per milioni donne. Sposata con Brady, padre dei suoi due figli, l’ex top model ha recentemente pubblicato un libro, “Lessons: My Path to a Meaningful Life”,in cui fa il punto sulla sua vita, svelando dettagli inaspettati della sua carriera.

Nel corso di un’intervista con Australia Today, Gisele Bündchen ha detto che “rompere la percezione dell’essere perfette” è il segreto di una vita veramente felice. L’ex modella di Victoria’s Secret, 38 anni, ha dichiarato che cercare di mantenere standard così elevati come quelli che doveva seguire lei 24 ore su 24 può farti sentire come se fossi in una prigione. Gisele ha spiegato quanto sia “irrealistico” ambire alla perfezione.

Gisele ha aggiunto che se le persone vivono la loro vita secondo gli standard stabiliti da altri, possono improvvisamente sentirsi come se fossero “in prigione”. “Ho solo una vita, almeno in questo corpo. Voglio assicurarmi che mi diverta e viva nella mia verità. Non è la verità di nessun altro o di quello che decide che devo essere”.

La star brasiliana ha anche parlato dei suoi attacchi di panico, nonché pensieri suicidi, che ha superato grazie alla meditazione. “Penso che la meditazione sia sicuramente uno degli strumenti più importanti”, specificando che praticava anche “tecniche di respirazione specifiche”. “Dopo tre mesi di pratica, non ho mai avuto un altro attacco d’ansia”, ha concluso.

Rispetto al suo libro qualche mese fa ha svelato: “Ho sentito che forse era giunto il momento di condividere alcune delle mie vulnerabilità, e non cambierei mai ciò che ho vissuto perché penso di essere quella che sono per via di quelle esperienze”.

Potrebbero interessarti anche...