Categorie
celebrity

Charlotte Casiraghi ha detto la sua sul femminismo e il me too

Charlotte Casiraghi ha detto la sua sul femminismo e il movimento Me Too nel corso di un’intervista con Madame Le Figaro.

La monegasca e sua madre, Carolina di Monaco, hanno parlato della loro educazione, dell’amore per la lettura e hanno anche espresso il loro punto di vista su alcuni temi legati al mondo femminile.

“Essere una donna e voler esprimere la tua unicità è una lotta, qualunque sia la tua posizione”, ha detto Charlotte. “È una lotta, non una guerra, ma non è una cosa facile”, ha aggiunto.

“Con il pretesto che le donne si sono emancipate, che hanno il permesso di fare carriera, figli, pur restando desiderabili, vediamo meno oggi la parte di sacrificio che c’è nel fatto di essere donna”, ha specificato la nipote di Grace Kelly.

Charlotte Casiraghi ha parlato anche del Me Too, il movimento femminista contro le molestie sessuali diventato virale nell’ottobre 2017.

“Non ho il sentimento della guerra e soprattutto non tra i giovani: tra loro c’è una reale voglia di costruire l’uguaglianza”, ha detto.

“C’è, però, un sottofondo di violenza contro le donne che deve essere indubbiamente legato al corpo materno, questo corpo sacro che può dare la vita”, ha aggiunto.

Charlotte Casiraghi difende il so diritto alla privacy.

“Ognuno ha diritto alla propria privacy. È un diritto inviolabile. Ma oggi, tutti vedono la loro vita sovraesposta”, ha commentato la monegasca.

Anche Carolina di Monaco ha espresso il suo punto di vista sulle nuove forme di comunicazione via social.

“Devi essere indulgente con le persone che credono a tutto ciò che è scritto”, ha sottolineato la figlia di Ranieri.

“Ma di sicuro, devi essere duro con le intrusioni. Non leggere nulla di ciò che è scritto, nemmeno le lodi, non guardare nulla, restare benevolo. E poi oggi c’è questa cosa molto violenta: i social media”.