Categorie
celebrity

Albano Carrisi ha avuto un infarto: operato nella notte

Albano Carrisi è stato operato nella notte per un infarto. Un intervento durato tre ore, perfettamente riuscito per l’artista, colpito da due attacchi cardiaci nel tardo pomeriggio di venerdì 9 dicembre. Secondo quanto riportato dal sito della rivista Oggi, che ha contattato il cantante, ora sta bene. Queste le sue prime parole:

Nella notte mi hanno operato. Tre ore di intervento, in semi sedazione. Sentivo tutto quello che dicevano e mi sono morso la lingua: mi veniva da fare battute ma poi ho pensato fosse meglio non distrarli”.

Poi ancora: “Se va bene, in un paio di giorni sono fuori. Anche perché ho tante di quelle cose da fare (…) Ma tanto è inutile, lassù non mi vogliono. Resto quaggiù”, ha ironizzato.

Albano Carrisi, 73 anni, è stato sposato con Romina Power dal 1970–1999. Dopo la loro separazione ha ritrovato l’amore con la showgirl Loredana Lecciso. L’artista pugliese ha 5 figli: Cristèl Carrisi, Romina Carrisi-Power, Yari Carrisi, Yasmine Carrisi, Albano Carrisi Jr. Anche Loredana è stata già sposata dal 1993 al 1996 con Fabio Cazzato. Dalla loro unione è nata una figlia, Brigitta. Al Bano ha espresso in passato il suo disappunto in merito al morboso gossip che gira intorno alla sua vita. Al quindicinale ORA ha raccontato:

“Mi infastidisce questo interesse spasmodico nei miei confronti e verso la mia vita privata. C’è qualcosa che mi riguarda che crea sempre subbuglio, interesse, dispute. È pazzesco, ogni tanto mi estraneo da quello che sono e vivo e devo dire che è incredibile quello che succede attorno a quello che dico o faccio. […] Se sei un’artista che è soggetto ad attenzioni, ogni situazione è buona per essere fotografato. Poi, in base a quello che emerge dalle foto, si inventano notizie, perché gli viene permesso. Bisognerebbe riuscire a distinguere la vita privata da quella lavorativa. La vita privata dovrebbe rimanere tale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.