Categorie
benessere

Finocchi nella dieta, 4 benefici

I finocchi sono un alimento alleato della dieta e chi segue regimi proteici sa quanto sia un’ancora di salvataggio quando la fame si fa sentire.

C’è chi lo ama crudo e chi cotto al vapore o gratinato, i modi per consumarlo sono svariati.

Vediamo una serie di motivi per cui vale la pena mettere queste verdure nel carrello della spesa, come suggerito dal sito Health.

Benefici dei finocchi.

Il finocchio contiene antiossidanti, composti antimicrobici, antivirali, antimicotici e antinfiammatori.

Una tazza di finocchi crudi contiene 27 calorie per quasi 3 grammi di fibre.

Contiene anche il 17% dell’obiettivo giornaliero per la vitamina C e il 10% per il potassio, oltre a piccole quantità di manganese, calcio, ferro e vitamine del gruppo B.

Un articolo pubblicato sul Journal of Menopausal Medicine ha evidenziato gli effetti positivi dell’olio di finocchio per la salute femminile.

Il riferimento è alla gestione delle mestruazioni dolorose, alla sindrome premestruale, alla menopausa e alla sindrome dell’ovaio policistico.

(Il sito ricorda però che l’assunzione dell’olio, che sia per via orale o tramite aromaterapia, deve essere sempre attuata sotto supervisione medica).

I semi di finocchio sono alleati contro gonfiore e gas e questo è forse uno dei motivi per cui sono tanto amati da tutti.

Basta un cucchiaino in acqua calda, messo in infusione per 20 minuti e sorseggiato mezz’ora dopo un pasto.

Il finocchio potrebbe avere dei benefici anche nelle persone con osteoartrite del ginocchio, come dimostrato da uno studio del 2020, pubblicato su Complementary Therapies in Clinical Practice.

A un gruppo di pazienti esaminati sono state date in modo causale capsule contenenti estratto di finocchio in polvere o un placebo, due volte al giorno per due settimane.

Il gruppo del finocchio ha sperimentato una riduzione del dolore e della rigidità, che non è stata osservata nel gruppo di controllo.

Nota bene: questo articolo ha solo uno scopo illustrativo e non sostituisce in alcun modo il parere medico.

Foto di congerdesign da Pixabay.