Categorie
bellezza

Dieta del pugno: dimagrire mangiando anche la pasta

Come dimagrire senza pesare il cibo o contare le calorie? Semplice: misurando quel che mangiamo con una mano. Se le porzioni nel nostro piatto non superano mai le dimensioni di un nostro pugno allora stiamo già seguendo una dieta.

Come spiega il Daily Mail, basta assicurarci le misure giuste e possiamo mangiare di tutto, pasta compresa. L’ideale, quindi, secondo quanto spiega la dietologa Sian Porter, della British Dietetic Association, è mangiare una bistecca alta 2 centimetri e grande quanto il nostro palmo. Stessa cosa vale per i legumi. Si può invece eccedere con il pesce bianco, di cui si può mangiare una quantità grande come la mano intera.

Discorso diverso anche per la verdura cruda, di cui bisogna mangiare due manciate piene. Due mani a coppa, invece, per la frutta, due pugni chiusi al giorno per gli ortaggi cotti.

Per quanto riguarda pane e pasta, infine, le misure sono chiare: mai superare un pugno chiuso al giorno. Si può invece mangiare fino a un palmo intero di frutta secca.

Ben diverso, invece, il discorso che riguarda i condimenti: di olio, burro e altri grassi non bisogna superare la metà del pollice. Per il cioccolato, invece, il metro di misura è l’indice (una striscia di quadratini, insomma). Per il formaggio si può calcolare la porzione avvicinando i due pollici: così si saprà la larghezza e lo spessore della fetta. Due indici accostati, infine, dicono quanto deve essere grande la porzione di dessert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.