5 tonici coreani da provare per una pelle al top

4 tonici coreani da provare per una pelle al top

ROMA – I cosmetici coreani sono entrati a far parte della nostra beauty routine. L’utilizzo di un tonico idratante è una delle regole cui non venire mai meno se si vuole  mettere in atto una buona korean skin care. Passare il tonico è il quarto step dopo lo struccaggio, la detersione e l’esfoliazione. Fondamentale se abbiamo utilizzato struccanti molto cremosi o oleosi e particolarmente indicato per chi ha una pelle grassa.

Scegliere il tonico giusto non è facile, soprattutto se è la prima volta che acquistate dei prodotti coreani. A colpirvi sarà subito la quantità di opzioni disponibili. Consigliamo per questo di affidarvi a siti che offrono il massimo delle informazioni. Noi abbiamo optato per Miin Cosmetics, che ha una sede fisica, a Milano, e una virtuale. La scelta è ricaduta su un tonico esfoliante, la Beauty Water di Son & Park. Costa circa 30 euro, ma data la quantità di prodotto potrete rimanere coperte per qualche mese. L’abbiamo utilizzata di sera, dopo esserci struccate e l’effetto è stato dei migliori. Una pelle purificata e morbida al tatto.

Ci sono però anche altri prodotti che vale la pena di provare. Per esempio il Supple preparation facial toner di Klairs, uno dei brand coreani più popolari, magari in abbinamento con il siero della stessa marca. Oppure lo Squeeze Green Water Toner della E nature con estratto di clorofilla, prezzemolo e cavolo riccio. Altra opzione è Snail Bee High Content Skin. Quest tonico di Benton è adatto a tutti i tipi di pelle, ma le sue proprietà antisettiche e rigeneranti lo rendono particolarmente indicato per le pelli più sensibili. Contiene estratti di piante per migliorare la grana e l’aspetto della pelle, oltre a ripristinare la sua naturale vitalità. C’è anche il White in Milk toner della G9 Skin, formulato con estratto di proteina del latte, per illuminare, idratare e nutrire la pelle.

Potrebbero interessarti anche...