Categorie
bellezza

Brystguiden, l’App per aspiranti maggiorate: “Dopo l’operazione sareste così”

COPENHAGEN – Una app per smartphone che mostra alle utenti donne come starebbero da maggiorate: la ha ideata l’ospedale danese Aleris-Hamlet e l’ha subito dovuta rimuovere per la pioggia di critiche da parte delle autorità sanitarie.

La app era stata ideata per le donne insoddisfatte del proprio seno: ciascuna utente avrebbe potuto fotografare il proprio petto e poi osservare come sarebbe potuto diventare con un’operazione di mastoplastica additiva.

Secondo il Copenaghen Post l’idea dell’applicazione, chiamata in danese ‘Brystguiden’, ha scatentato le ire dell’Istituto superiore di sanità, che l’ha subito bollata come ”irresponsabile” soprattutto perché diretta ad un pubblico molto giovane che non è ”minimamente avvertito delle conseguenze di lungo termine che un tale intervento può comportare”.

L’ospedale, il più importante della Danimarca per gli interventi chirurgici per aumentare il volume del seno, ha subito ritirato la app e ha cercato di spiegare che l’intenzione era quella di proteggere le donne, soprattutto le giovani donne, da quello che ha definito un ”approccio frivolo” al problema della taglia del seno. Il dottor Bo Jonsson, dell’Aleris-Hamlet, si è giusificato sostenendo che la loro idea voleva essere un richiamo per le ragazze in modo da ”ottenere la loro attenzione e informarle”.

L’applicazione ricalca quella messa a punto due anni fa per l’iPhone da una chirurga americana, Elizabeth Kinsey, in grado di far osservare alle donne insoddisfatte del proprio decolleté come potrebbe diventare una volta sottoposto ad un intervento di chirurgia. Ma anche di evitare l’intervento se il risultato finale di iAugment non fosse gradito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.