Lavarsi i denti e fluoro sopra i sei anni: l’igiene orale nasce da piccoli

MILANO – Lavarsi i denti sempre dopo aver mangiato, usare il filo interdentale e assumere supplementi di fluoro da bambini non appena si hanno i denti permanenti: le regole base di una buona igiene orale sono queste.

Il fluoro abbassa il rischio di carie soprattutto se assunto da bambini. Ma da solo non basta. Importante è lavarsi i denti soprattutto dopo che si mangiano o bevono dolci o bevande zuccherate. 

Per i bambini, comunque, gli esperti dell’Istituto Mario Negri di Milano consigliano l’assunzione di fluoro, sia per bocca sia attraverso un’applicazione locale. Non ci sono molte differenze, infatti, tra i due tipi di trattamenti.

I vantaggi del fluoro, però, si hanno solo se l’assunzione avviene sui denti permanenti, nei bambini di almeno sei anni. Nella fascia di età inferiore i risultati sono ancora dubbi.

I pediatri avvertono che nei bambini molto piccoli o neonati è importante evitare di addormentare il bambino con il biberon di latte o di intingere il succhiotto nel miele. In generale, sottolineano gli esperti, meno zuccheri si assumono meglio è per i denti del piccolo.

 

Potrebbero interessarti anche...