Categorie
attualità

Siria, medico a BBC: “Donne incinte bersagli amati da cecchini”

SIRIA – Donne incinte i bersagli più amati dai cecchini. Accade in Siria dove David Nott, un medico britannico, ha raccontato alla Bbc come le donne incinte siano gli obiettivi più “ambiti” dei cecchini, e pure i bambini vengono colpiti “in maniera deliberata”.

David Nott, che ha lavorato come volontario negli ospedali siriani per cinque mesi, ha spiegato di non aver “mai assistito in nessun teatro di guerra a cosa più orrenda. Di solito, in guerra, i civili non sono il bersaglio preciso dei cecchini“.

Intanto la quotidianità del Paese è sempre caratterizzata da violenza, attentati e stragi. Come quella perpetrata da un gruppo di ribelli sostenuti dall’Arabia Saudita, che ha conquistato un’importante postazione a sud della capitale presidiata fortemente dalle milizie del regime e da quelle sciite appoggiate dall’Iran grazie a un’autobomba esplosa di fronte al posto di blocco Nur dell’esercito lealista sostenuto dalle milizie degli Hezbollah libanesi e della Brigata irachena Abu Fadl Abbas.
La Jabhat an Nusra, gruppo jihadista, ha rivendicato l’azione, a cui è seguita subito dopo un attacco massiccio da parte di ribelli del Jaysh al Islam (Esercito dell’Islam), una sigla di miliziani anti-regime sostenuti con soldi e armi da shaykh sauditi.

Secondo i ribelli, 38 soldati lealisti sono rimasti uccisi nell’attacco, mentre i media del regime affermano che 16 militari governativi sono stati feriti e trasportati in ospedale.

Fonte: Tgcom24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.