Miss Universo, cade un tabù: accesso anche ai transessuali

Miss Universo transessuali

ROMA – Anche i transessuali potranno partecipare a Miss Universo. La decisione è stata presa dalla direzione del concorso che ammetterà in passerella a partire dal prossimo anno anche chi ha cambiato sesso. Cade così un altro tabù, solo dopo una settimana che Miss Universo ha deciso di far partecipare la 23/enne Jenna Talackova, la miss originaria di Vancouver in Canada che quattro anno fa si era sottoposta a un trapianto per diventare donna.

La candidatura della Talackova è stata sostenuta anche dalla ‘Glaad’, l’associazione dei gay e lesbiche, che ha anche fatto pressioni sull’organizzazione di Miss Universo per cambiare le regole e ammettere i transessuali.

”Da sempre sponsorizziamo l’eguaglianza per tutte le donne – ha detto Paula Shugart, presidente di Miss Universo – e abbiamo preso molto sul serio questo passo. Abbiamo dato a Cesare quel che è di Cesare”. La Talackova era stata inizialmente scartata dagli organizzatori canadesi del concorso secondo cui si deve essere nati donna in modo naturale per partecipare.

Potrebbero interessarti anche...