Categorie
attualità

Meridiana: divieto di ingrassare e obbligo di dieta per le hostess. È rivolta

I divieti, durante un viaggio aereo, sono tanti e giustificati. Telefonini e pc rigorosamente spenti e cinture allacciate in fase di decollo ed atterraggio per citarne solo alcuni. Ma da oggi, per l’equipaggio femminile della linea di volo Meridiana, sembra esserci un divieto (assurdo) in più: divieto di ingrassare, obbligo di stare a dieta. Cristina Ceolin, ex modella direttrice dei servizi di bordo e mogliedell’amministratore delegato di Meridiana, impone alle sue assistenti di volo d’indossare al massimo una taglia 40-42.

Ma le hostess, indignate, non vogliono cedere a questa assurda regola e scrivono una lettera al principe Aga Khan, che controlla la compagnia, e al presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, contro quella che definiscono la «dittatura della magrezza».

Una vera e propria protesta contro quella che sembra una decisione “altamente lesiva della dignità femminile, marcatamente sessista e  discriminatoria”.

Anche perché l’età media delle assistenti del gruppo Meridiana Fly è di 42 anni; “pertanto”, scrivono ancora nella loro lettera-appello, “l’applicazione di tale normativa è da considerarsi improponibile sia per ragioni etiche, di rispetto del lavoratore, che fisiologiche». Insomma, alcune di loro potrebbero subire limitazioni professionali soltanto per ragioni estetiche. E se la bellezza non è tutto, e se davvero a valere deve essere la professionalità, forse il loro appello sarà raccolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.