Categorie
attualità

Pechino: donna si da fuoco gridando la libertà nel Tibet

PECHINO – Una donna tibetana di 32 anni, vedova e madre di quattro figli si è uccisa ieri dandosi fuoco nella città di Aba, nella provincia cinese di Sichuan, urlando slogan a sostegno della libertà del Tibet e chiedendo il ritorno dall’esilio del Dalai Lama. Lo hanno riferito gli attivisti della campagna “Free Tibet” di base a Londra. Sabato, una studentessa aveva compiuto un gesto analogo nella città di Maqu, nella provincia di Gansu. La ragazza frequentava una scuola per studenti tibetani già teatro di proteste e scontri con la polizia cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.