Categorie
attualità

Lascia annegare la figlia: “Non toccatela, meglio morta che disonorata”

DUBAI – Meglio morta che disonorata. Si è consumata così, una tragedia evitabilissima, nelle coste di Dubai. Un padre che lascia annegare la figlia pur di non farla soccorrere, e quindi toccare, dai bagnini della spiaggia. Se la avessero toccata, infatti, la figlia sarebbe stata “disonorata a vita” e, dunque, meglio morta. Una ragaza di 20 anni è così morta affogata sotto gli occhi impotenti di chi voleva soccorrerla e di un padre che, secondo chi era presente alla tragedia, si è opposto in maniera talmente aggressiva per impedire il salvataggio della ragazza, che nessuno è riuscito a fare nulla.

Lt. Col Ahmed Burqibah, vice-direttore del dipartimento di ricerca e soccorso della polizia di Dubai, racconta l’incidente al sito di informazione Emirates 24/7. Secondo la sua testimonianza ad un certo punto una giovane donna che si trovava in acqua ha iniziato a gridare aiuto perché stava affogando. I bagnini si sono quindi mobilitati per soccorrerla ma sono stati fermati dal padre della ragazza che sosteneva che “se fosse stata toccata da quelle mani, sarebbe stata disonorata per sempre”. Sempre secondo il racconto del vicedirettore della polizia di Dubai, la ragazza si sarebbe potuta salvare se l’uomo non avesse opposto resistenza fisica alle procedure di salvataggio. L’uomo verrà seguito penalmente per questo suo insensato gesto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.