attualità

Il 10 agosto è la giornata mondiale del turismo gay lesbian

Il 10 agosto è la giornata mondiale del turismo gay lesbian

Oggi 10 agosto è la giornata mondiale del turismo gay e lesbian, istituita dalla Camera di Commercio argentina e adottata a livello internazionale da molti Paesi.

Anche l’Italia partecipa con Gay friendly Italy, piattaforma di viaggi prodotta da Gay.it, che si prepara all’evento forte del protocollo Diversity & Inclusion.

Il protocollo è stato siglato dall’Agenzia nazionale turismo Enit, dall’Associazione italiana turismo Gay&Lesbian e dal gruppo Sonders&Beach.

Si concluderà a Milano con la Convention Iglta, International Gay Lesbian Travel Association, del prossimo anno.

Temi della giornata mondiale di quest’anno sono l’inclusività e la sicurezza, da sempre cruciale per i turisti arcobaleno. Alessio Virgili, presidente Aitgl e ambasciatore italiano Iglta, spiega:

“Ogni persona ha il diritto di fruire di un’offerta turistica a propria misura – è scritto nella dichiarazione di apertura del protocollo – in modo da trarre piacere e beneficio dal soggiorno lontano da casa, in piena autonomia e semplicemente essendo se stesso senza il rischio di essere deriso o addirittura discriminato”.

“Dobbiamo infatti riflettere su una realtà inconfutabile che non può più basarsi su generiche formule di accoglienza, perché il 7 percento della popolazione mondiale appartiene a questa comunità (con un fatturato di 3 miliardi e 200 milioni l’anno) che rappresenta un target in costante crescita, con grandi capacità di resilienza e abituata a viaggiare, quindi desiderosa di ritornare a queste consuetudini” specifica Virgili.

“Il turismo Lgtbq+ genera in Italia 2,7 miliardi di euro di fatturato”, prosegue Virgili “da molti anni siamo impegnati ad agevolare la crescita di questo mercato e sono orgoglioso di aver raggiunto questo traguardo grazie al sostegno di molte istituzioni e imprese”.

Il 10 è anche la giornata per ricordare i pionieri di questo settore, tutti coloro che in passato hanno reso più sicure le esperienze di viaggio della comunità Lgbt+ e che hanno reso la diversità un valore da rispettare. (Fonte: Ansa).