Categorie
ambiente

Tumori, obesità aumenta il rischio. Soprattutto per le donne

ROMA – I chili di troppo aumentano il rischio di ammalarsi di cancro. Soprattutto se si è donna. Lo rivela uno studio pubblicato su Lancet Oncology, da cui emerge che l’eccesso di peso è responsabile di circa 481mila nuove diagnosi di tumore ogni anno, cioè del 3-6% delle diagnosi nel mondo.

Questo legame tra obesità e tumori è evidente soprattutto nei Paesi sviluppati, in particolare Nord America ed Europa: qui due terzi dei tumori è legato al sovrappeso. In Italia circa il 3% dei tumori degli uomini e il 7% di quelli delle donne sono dovuti proprio all’obesità.

La colpa è dell’eccesso di cibo, che dà alla massa tumorale la possibilità di crescere più rapidamente. Sotto accusa sono soprattutto il glucosio, che produce energia, e l’insulina, che aumenta la proliferazione cellulare.

I ricercatori hanno osservato che la percentuale di tumori legati all’obesità varia molto da Stato a Stato. Negli uomini è particolarmente elevata nella Repubblica Ceca (5,5% dei nuovi casi di cancro nel 2012), in Giordania e in Argentina (4,5%), nel Regno Unito e a Malta (4,4%). Nelle donne è molto alta alle Barbados (12,7%), in Repubblica Ceca (12%) e a Puerto Rico (11,6%).

Nelle donne i tumori più legati all’aumento di peso sono quelli al seno e all’endometrio, con una maggiore incidenza dopo la menopausa. Nell’uomo è quello al colon. Una correlazione c’è anche per i tumori a fegato, pancreas, esofago, colecisti e ovaie.

Per quanto riguarda in particolare le donne, i tumori al seno dopo la menopausa in un caso su dieci può essere evitato se si mantiene un peso forma.

 

2 risposte su “Tumori, obesità aumenta il rischio. Soprattutto per le donne”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.