Categorie
ambiente

Moscerino che uccide la frutta: caccia in mezza Europa

ROMA – Un moscerino in grado di uccidere la frutta di mezza Europa. Si tratta del Drosophila suzukij, un piccolissimo insetto che causa danni letali alle coltivazioni di frutta dell’Europa centro-orientale.

La caccia al moscerino killer è aperta e un valido aiuto, scrive il Mattino, è arrivato dall’università di Firenze dove un gruppo di ricercatori ha utilizzato la tecnica del Geographic Profiling per capire l’invasione dell’insetto:

“La tecnica, diffusa in criminologia per individuare la possibile residenza di un serial killer, ha consentito di dare alta probabilità all’ipotesi che il luogo di origine dell’invasione sia da ricercare nella Francia meridionale, dove la Drosophila è probabilmente sbarcata con un trasporto di merci via nave”.

Alessandro Cini, dottore di ricerca dell’Università di Firenze ora presso il Centro di Ricerca per l’Agrobiologia e la Pedologia di Firenze, ha spiegato:

«Si aprono interessanti prospettive per lo studio delle invasioni biologiche , in particolar modo al fine di individuare metodi per ridurre le invasioni da parte di insetti alieni e il loro impatto sulle coltivazioni». «L’applicazione della tecnica del Geographic profiling – aggiunge Alessio Papini – è stata già impiegata da noi nel 2012 per individuare l’origine di un’alga infestante e si sta dimostrando utilissima per studiare i fenomeni di invasione biologica»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.