Categorie
ambiente

Allergie ai pollini, dall’auto alla casa i consigli anti starnuti

ROMA – Allergia ai pollini: se una cura definitiva al momento non pare esserci ci sono dei metodi che aiutano a tenere lontani i pollini (e i fastidiosi sintomi).

Bisogna prima di tutto ricordare che i pollini raggiungono le maggiori concentrazioni nell’atmosfera durante le giornate calde e ventose e dopo i temporali. Quindi, se possibile, meglio evitare passeggiate in questi casi.

Se si deve uscire è importante indossare degli occhiali da sole, per ripararsi almeno un po’. In ogni sarebbe meglio non fare jogging o camminate nelle ore centrali delle giornate calde, quando la concentrazione dei pollini è più elevata.

Altro consiglio importante: evitare di camminare in campi o giardini in cui è appena stata tagliata l’erba. 

In auto se c’è il condizionatore d’aria può essere utile installare un filtro antipolline. Anche in casa e in ufficio si possono usare dei climatizzatori con appositi filtri in grado di impedire il passaggio dei pollini.

Infine, per allontanare i pollini dall’organismo e aiutare a ridurre i sintomi allergici durante la notte può essere utile lavarsi la sera prima di andare a letto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.