Tara Gabrieletto, parla Giulia Carnevali: “Mi ha fatto male”

Pubblicato il 3 giugno 2016 12.06 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2016 12.06

Tags: ,

 
Tara Gabrieletto, parla Giulia Carnevali: "Mi ha fatto male"

R OMA – Tara Gabrieletto, parla Giulia Carnevali: “Mi ha fatto male”. Giulia Carnevali senza freni contro Tara Gabrieletto: “Tara mi ha fatto del male, è inaffidabile. Cristian ha coraggio a sposarla”. Intervistata dal settimanale Nuovo, Giulia Carnevali è tornata a parlare di Tara e dello “scandalo” del presunto complotto che avrebbe coinvolto lei e Lucas Peracchi nel corso di Uomini e donne. Nel corso del programma, secondo quanto emerso i tre sarebbero stati protagonisti di alcuni accordi che prevedevano di prolungare il più possibile la permanenza Lucas Peracchi sul trono anche se il tronista già sapeva che avrebbe scelto Giulia. Lucas e Giulia, inoltre, avrebbero avuto anche dei contatti telefonici, non consentiti durante il programma. Quando è uscito lo scandalo, Tara Gabrieletto ha smentito la versione di Lucas tramite il suo avvocato. La Carnevali, però, è tornata a parlare di quella vicenda:

Tara ha danneggiato la mia immagine, ma il danno più grosso è stato emotivo. Lei mi diceva di non parlare con nessuno del fatto che io fossi in contatto con Lucas e io l’ho ascoltata. […] A oggi, per causa sua, non rifarei più Uomini e Donne”.

Poi ha precisato:

“Io ho assecondato la loro volontà, ma non ho preso parte ad alcun complotto. […] Se avessi raccontato subito quanto stava succedendo, sarei passata per quella che ha fatto la spia e puntava a diventare tronista”.

Infine, Giulia ha parlato anche del matrimonio tra Cristian e Tara. Nei giorni scorsi, infatti, sono state affisse le pubblicazioni del matrimonio della coppia. Giulia Carnevali, però, non ha avuto parole carine nei confronti del lieto evento:

Non so, ma con una tipa come Tara…Tanti auguri, ci vuole coraggio! A me lei ha fatto tanto male. Mi viene anche da pensare che, se stanno assieme, si somigliano: se lei è una persona di cui non fidarsi, lui non può essere da meno”.