Miss Italia: una giuria a parte per giudicare le “curvy”

Pubblicato il 2 settembre 2016 12.48 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2016 12.48

Tags: ,

 
Miss Italia Alice Sabatini: "Avrei voluto vivere in guerra"

R OMA – Miss Italia, tra tante novità sta per prendere il via la nuova edizione, stavolta con un conduttore nuovo, Francesco Facchinetti, e ben tre giurie diverse. Ma spicca soprattutto la scelta di una giuria ad hoc per giudicare le concorrenti curvy che, quindi, avranno una sorta di concorso “separato” rispetto alle altre Miss, quelle normopeso.

Sarà apprezzata l’idea o criticata? Ecco le novità riassunte da Novella 2000:

Le novità quest’anno sono molte: un nuovo conduttore – Francesco Facchinetti che prende il posto di Simona Ventura – una commissione tecnica sia nella prima fase sia nella seconda, la giuria composta da personaggi dello spettacolo e una terza giuria, che giudicherà la nuova categoria di bellezze curvy. E il pubblico? Rimarrà a giudicare da casa con il televoto e sarà coinvolto in tutte le fasi, fino alla scelta della preferita.

A giudicare le bellezze ci sono star per tutti i gusti in giuria, divise per categorie artistiche: Raoul Bova per il cinema, Mara Venier per la televisione, Vincenzo Salemme per il teatro, Anselma Dell’Olio per il giornalismo. E poi la commissione tecnica: la presidente Cinzia Th Torrini sarà affiancata da Enzo Miccio, Pino Pellegrino, Rosanna Lambertucci, Federica Moro, Elvia Grazi e Veronica Maja.

Grande novità della nuova edizione è la giuria dedicata alle miss curvy. È composta da Elisa D’Ospina portabandiera del mondo curvy e dalla bellissima Maria Mazza. Una curiosità: la categoria “tutta curve” ha ottenuto un boom assoluto d’iscrizioni: 1.500 su un totale di 9.500 miss.