Barbara D’Urso, terribile gaffe con Andrea Bocelli: la frase che…

Pubblicato il 18 ottobre 2016 11.04 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2016 11.19

Tags: ,

 
Barbara D'Urso, terribile gaffe con Andrea Bocelli: la frase che...

R OMA – Barbara D’Urso, terribile gaffe con Andrea Bocelli: la frase che non è passata inosservata. Sia chiaro: siamo ormai abituati a gaffe e fuori programmi di Barbara D’Urso, che non perde occasione per far parlare di sé e dei suoi programmi Mediaset. Ma quello che le è successo domenica scorsa durante la puntata di Domenica Live ha davvero dell’incredibile e gli spettatori del programma sono rimasti piuttosto sorpresi dalla performance fuori luogo di Barbara D’Urso.

Ospite del programma vi era Andrea Bocelli insieme alla moglie Veronica e Barbara D’Urso si è lasciata sfuggire delle frasi poco consone alla situazione che non sono passate inosservate. “Guarda“, Vedrai“, ha ripetuto più volte la d’Urso, riferendosi all’artista che, come tutti sapranno, è non vedente. Errore che non è passato inosservato ai telespettatori di Canale 5, che hanno subito redarguito la conduttrice napoletana postando commenti sul suo profilo Facebook.

Andrea Bocelli è stato ospite di Domenica Live, dove ha raccontato l’amore per la moglie Veronica:

“Le ho toccato la mano, ho capito che era la donna della mia vita e non ci siamo più lasciati. Lei mi ha detto buonasera maestro io le ho risposto: dammi del tu abbiamo la stessa età. In realtà lei aveva 21 anni ed io 44”.

Parole bellissime e profonde quelle del cantante lirico. Meno entusiasmanti sono state quelle di Barbara D’urso, che è incappata in diverse gaffe:

“Vedrai, vedrai Andrea cosa succederà tra poco”.

è solo una delle frasi che non sono passate inosservate agli spettatori di Canale 5, che hanno bacchettato la D’Urso anche per altre frasi nelle quali la presentatrice ha detto a Bocelli che presto avrebbe “visto dei servizi” che lo avrebbero emozionato. Che dire, come al solito Barbara D’Urso non si smentisce mai e, volente o nolente, riesce sempre ad alzare polveroni e discussioni.