Depurarsi con lo Ayurveda: 3 consigli

Pubblicato il 9 maggio 2016 18.00 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2016 17.19

Tags:

 
Depurarsi con lo Ayurveda: 3 consigli

R OMA – Depurarsi con l’Ayurveda, uno stile di vita equilibrato ispirato alla tradizione indiana, basato su un antico sistema di conoscenza. Si tratta di un insieme di rimedi fitoterapici, e quindi naturali, che non solo risolvono i sintomi della malattia, ma agiscono sullo stile di vita, trovando quel che provoca quei sintomi. Vediamo allora alcuni rimedi tipici della medicina ayurvedica. 

  1. RISCIACQUO CON L’OLIO – Va fatto la mattina appena svegli, ancora a digiuno. Si prende dell’olio di sesamo, di cocco o di girasole e ci si sciacqua la bocca facendolo passare sulla lingua, sui denti e sul palato per circa dieci minuti. Dopo ci si lavano i denti. Questo metodo aiuta a prevenire la carie, a rendere più bianchi i denti e ad eliminare le tossine. Va poi ricordato che quando ci si lava i denti bisogna pulire anche la lingua con lo spazzolino, in modo da eliminare i batteri che vi si depositano sopra.
  2. ACQUA TIEPIDA – Appena svegli si può anche decidere di bere un bicchiere di acqua, volendo con l’aggiunta di qualche goccia di succo di limone. In questo modo ci si purifica dalle tossine. Ogni tanto, poi, ci si può fare il golden milk, un liquido a base di curcuma e latte vegetale (come quello di riso o di mandorle), che rafforza il sistema immunitario.
  3. RITMI – Un altro consiglio dalla medicina ayurvedica riguarda i ritmi della giornata. Il suggerimento è di alzarsi alle sei di mattina e andare a letto alle 10 di sera, cosa che viene piuttosto facile se ci si alza così presto. In questo modo si riequilibrerebbero i tre elementi che sono in noi, Kapha, Pitta e Vata.