Modà, dopo stadi da novembre tour nei palasport

Pubblicato il 10 giugno 2016 10.48 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2016 10.48

Tags:

 
Modà, dopo stadi da novembre tour nei palasport

I Modà hanno annunciato il tour nei palazzetti che prenderà il via a novembre. I biglietti saranno disponibili a partire dal 10 giugno per il fan club e dall’11 nelle prevendite abituali. Queste le date annunciate: 9 novembre Roma, 18 novembre Padova, 22 novembre Castel Morrone (Caserta), 23 novembre Eboli (Salerno), 26 novembre Acireale, 30 novembre Bari, 2 dicembre Firenze, 6 dicembre Casalecchio di Reno (Bologna). I Modà, intanto saliranno sul palco dello Stadio di San Siro a Milano il prossimo 18 giugno (sold out) e il 19 giugno (con ospiti speciali i Pooh) per due eventi che saranno aperti da Chiara Grispo e dai Dear Jack. I Modà saranno poi il 25 giugno all’Arena Sant’Elia di Cagliari, il 9 luglio al festival Moon And Stars’16 di Locarno, in Svizzera, e il 14 luglio apriranno il Collisioni Festival di Barolo.

Ricordiamo che Chiara Grispo, timida e talentuosa 19enne che quest’anno ha partecipato ad Amici, ha ricevuto l’invito da parte di Kekko dei Modà ad aprire i concerti della band a San Siro il 18 e 19 giugno.

“Che emozione. E’ tutto così strano e pazzesco. Un anno fa non avrei certo immaginato di vivere tutto questo – racconta Chiara, quasi in un sussurro, all’ANSA -. Sono passata dalla tristezza di lasciare la scuola alla gioia assoluta in un attimo. Ma ho sempre pensato che una porta chiusa fosse solo l’opportunità per un nuovo inizio”. E di porte chiuse, Chiara, ne ha avuto diverse. “Prima di Amici, avevo provato anche X Factor, Area Sanremo e qualche anno fa Star Academy. Evidentemente il momento giusto non era ancora arrivato. Ma non ho mai smesso di crederci”.

Tra le cover c’è Bella di Jovanotti (“me la cantava sempre mio papà quando ero piccola per farmi smettere di piangere”), e poi One degli U2 (“la mia prima canzone al serale”), Albachiara di Vasco, La mia storia tra le dita di Gianluca Grignani, Price Tag di Jessie J. e Wuthering Heights di Kate Bush, che con arrangiamenti totalmente nuovi andranno a comporre la scaletta della sua esibizione a San Siro. Chiara (“Grispo, perché di Chiara ce ne sono già in giro”) scrive in italiano e in inglese e si è formata ascoltando i dischi di papà di Queen, Jackson Five e Michael Jackson. Ma anche di Robbie Williams, Jovanotti e Modà.

“Non nego che tra i miei sogni c’è quello di andare all’estero. Magari negli Stati Uniti, a Los Angeles. Sanremo? Chi può dire di no. Sarebbe sicuramente una’opportunità di crescita. Intanto il mio desiderio più grande è quello di continuare a fare musica e di fare di una passione un vero e proprio lavoro”. Durante l’estate Chiara sarà impegnata nel suo “Live Instore Tour, durante il quale suonerà alcuni brani in acustico e incontrerà i fan.