Donne amano partner che parla, uomini no: lo studio

Pubblicato il 9 giugno 2016 09.10 | Ultimo aggiornamento: 9 giugno 2016 09.10

Tags: , ,

 
Donne amano partner che parla, uomini no: lo studio

L e donne apprezzano gli uomini affabulatori, quelli che hanno una buona e interessante comunicazione verbale. Agli uomini invece le donne che parlano bene interessano meno: l’eloquio delle donne per loro è una bella virtù, ma conta poco nella scelta della compagna.

A dimostrare scientificamente questa differenza (peraltro nota da millenni a chi conosce le faccende umane) sono state tre diverse sperimentazioni condotte congiuntamente dalle università del North Carolina e di Buffalo su quasi 400 studenti di college, di cui il 55% erano donne. I volontari hanno ‘classificato’ l’attrattiva dei potenziali partner di lunga durata, sia sulla base di storie e autobiografie scritte dagli interessati e del racconto orale di storie, sia sulla base della semplice lettura di brani di libri.

Secondo il rapporto pubblicato sul “Journal of Personal Relationships“, i risultati hanno evidenziato una divisione di giudizio netta e ripetuta tra i due sessi. Le donne in tutti i test hanno classificato come più attraenti come partner di lunga durata gli uomini che usavano o interpretavano meglio le parole, persino quando i brani letti non erano di buona qualità. Per gli uomini, la capacità da cantastorie delle donne è risultata ininfluente.

Secondo quanto riportato da Blogo, l’ex direttore di Men’s Health, David Zinczenko, ha cercato di spiegare perché gli uomini tendono a non parlare. Ecco una serie di motivi:

1)L’uomo, nella comunicazione, parte intimidito. Da cosa? Dall’abilità di parlare velocemente e tanto della sua compagna. E soprattutto dal fatto che una sua parola sbagliata può farla infuriare.

2)L’uomo ha bisogno di rilassarsi. Quando torna a casa, vuole semplicemente riordinare alcuni dettagli della propria vita. Controllare la posta (14%), stare in bagno da solo (12%), mangiare (10%). E non, quindi, parlare.

3)L’uomo si sente più a suo agio con le azioni che con i sentimenti. “Piuttosto che parlare di “come si senta”, un uomo spesso sente di poter dimostrare il suo amore cambiando l’olio della macchina della partner, portandole un fiore”. E soprattutto, preferisce parlare di azioni piuttosto che di sentimenti..

4)L’uomo si infastidisce se sente di essere sottoposto ad un interrogatorio. Insomma, conclude l’autore, non è detto che gli uomini vogliano parlare, è solo che preferiscono non parlare di sentimenti confusi che magari non sono chiari neanche a loro.