Pupo, confessioni: “Esperienze con uomini, misure intime…”

Pubblicato il 18 marzo 2016 12.15 | Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2016 12.15

Tags:

 

R OMA – Pupo, confessioni: “Esperienze con uomini, misure intime…”. Pupo torna a parlare del suo turbolento passato e delle sue a dir poco eclettiche esperienze intime. Non è la prima volta che il cantante mette su piazza gli aspetti più burrascosi della sua vita privata e questa volta lo fa in occasione di una intervista radiofonica nel corso de “La Zanzara”. Già qualche tempo fa, in una intervista in occasione del compimento dei 60 anni, aveva già rilasciato delle dichiarazioni piuttosto forti in merito al suo vizio per il gioco e la sua vita sessuale turbolenta. Questa volta però, come si legge su Fanpage, il cantante ammette con sincerità di aver fatto avuto relazioni con uomini e transessuali, in un momento piuttosto “compulsivo” della sua vita. Il cantante ha raccontato:

“Io sono qui per essere sincero. La verità è che ho avuto un periodo molto lungo di sesso compulsivo. Qualche volta c’è stata anche l’omosessualità. Attivamente, ma non conta niente. La passività, se ci pensi bene, è meravigliosa perché la stimolazione della prostata ti dà solo godimento. Il top per un uomo è fare l’amore, introdurre il membro eretto nella vagina e avere qualcosa che ti stimola la prostata da dietro. Questa è scienza. Non sono aperture moderne. I trans? È capitato. Ho anche sperimentato tecniche di masturbazione fantasiose fino allo stremo delle forze. Quanto ce l’ho lungo? Mi sono sempre misurato a occhio ma sono sproporzionato, diciamo tra i 15 e i 20 centimetri”.

Nell’intervista, Pupo parla anche delle 2 donne della sua vita. Il cantante infatti ha sempre ammesso di avere moglie -Anna- ma anche una compagna -Patricia-. Il loro rapporto “a tre” sembra essere ormai perfetto:

“L’amore ha vinto. L’eccesso ha ceduto anche se mi piace ancora, sono guarito trovando due donne meravigliose. Il sesso e il porno sono il veleno che – se usato in dosi piccole – fa ancora bene. Non tradisco le mie compagne perché non ho più voglia. La masturbazione? In piccole dosi si può ancora prendere in considerazione. Film porno? Qualche volta sì, vanno guardati per stimolo. Non uso il viagra perché non ne ho bisogno, piuttosto ho avuto bisogno di qualche stimolo da video pornografici. Patricia è la mia compagna, non è la mia amante. È stata una persona che ha contribuito in maniera fondamentale a darmi equilibrio. Anna, mia moglie, è stata straordinaria perché ha saputo starmi vicino anche sapendo delle mie problematiche. Io ho sofferto e oggi è meraviglioso raccontare queste cose con serenità. Sono bigamo? No, la bigamia è reato. Patricia e Anna non abitano insieme. Non voglio mancare di rispetto né a una né all’altra. Però vado a letto con tutte e due. Ho tre case: una a Roma, una a Firenze e una a Ponticino. Mi costa tantissimo tutto questo”.