Justin Bieber, l’ex Sofia Richie musa per Moschino VIDEO

Pubblicato il 25 ottobre 2016 14.08 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2016 14.08

Tags: ,

 

L OS ANGELES – Justin Bieber, l’ex Sofia Richie musa per Moschino. La figlia di Lionel Richie è stata paparazzata mentre usciva da un locale di Los Angeles insieme al fashion designer Jeremy Scott, direttore creativo della maison. Indossava un mini abito decorato con fiori, che metteva in risalto il fisico atletico della giovane. Quanto al suo rapporto con Justin Bieber, sembra che i due siamo rimasti amici. In molti erano pronti a scommettere sul loro rapporto, poi però qualche settimana fa sembra che si siano detti addio. Neanche Sofia è riuscita a prendere il posto di Selena Gomez, l’unica donna che Justin Bieber

Le paper dolls, quei figurini disegnati a mano sulla carta tanto amati dalle bambine, hanno ispirato Jeremy Scott per la nuova collezione Primavera/Estate di Moschino. E sempre le “bambole” – nel senso di pillole, come le definì Jacqueline Susann nel libro scandalo del 1966 “la valle delle bambole” – sono protagoniste della capsule collection che va subito in vendita. Tutta giocata sul trompe l’oeil, la sfilata si apre con un lungo abito aderente con spalline sottili, che sul fondo imita il piedistallo pieghevole delle bambole di carta, mentre la parte frontale è illustrata come se la modella fosse in déshabillé, con indosso solo reggiseno e culottes nere.

I primi look evocano l’iconografia di Franco Moschino: i suoi pois rossi e neri, le catene, il simbolo della pace, gli orsi. Ma le perle sono piatte e i gioielli sono finti. Un trench apparentemente indossato a metà, stretto da una mano, appena visibile sul revers, non è proprio un trench. Quella che somiglia a una mantella color pastello, stampata con pittura floreale e rigonfia sulle spalle, è un abito stampato. La capsule di borse, zaini e abiti e’ ricoperta di pillole e avvertenze stile bugiardino, con tanto di clutch a forma di blister per medicine.