Tidal, piattaforma di Jay-Z costa meno di Spotify: Madonna e Rihanna a presentazione

Tidal, piattaforma di Jay-Z costa meno di Spotify: Madonna e Rihanna a presentazione

NEW YORK – Guerra a Spotify. A dichiararla è Tidal, una piattaforma streaming alternativa a quella svedese dove è possibile trovare 25 milioni di brani e 75mila di video al costo di 19,99 euro al mese o a 9,99 euro, come la piattaforma rivale, per una qualità più bassa. A dichiarare guerra a Spotify è stato Jay-Z che ha radunato a New York per presentare la piattaforma artisti del calibro di Madonna, Alicia Keys, Rihanna, Chris Martine Beyoncè e molti altri. Riuscirà Spotify a reggere il colpo? La guerra è aperta. Lo scopo è semplice. Come spiega rockol.it

“c’è il concetto di creare una sorta pool di artisti (da qui il coinvolgimento dei 15 big, oltre a Kanye West: Beyoncé, Rihanna, Kanye West, Jack White, Arcade Fire, Usher, Nicki Minaj, Coldplay, Alicia Keys, Calvin Harris, Daft Punk, deadmau5, Jason Aldean, J. Cole e Madonna) ispirato ai principi che fecero nascere la United Artists nel 1919. In quell’anno, infatti, un gruppo di star del cinema – Charlie Chaplin, Mary Pickford, Douglas Fairbanks e il regista D.W. Griffith – si associarono, creando una propria compagnia, per contrastare la rampante attitudine commerciale e cannibalistica delle major dell’industria: la loro volontà era di riuscire a trarre profitto dalla propria arte, mantenendone il controllo e privilegiando la qualità”.

 

Potrebbero interessarti anche...