Categorie
video

John Cisna: perde 17 chili mangiando 3 mesi da Mc Donald’s

ROMA – Dimagrire 17 chili mangiando esclusivamente da Mc Donald’s. È quanto è riuscito a fare John Cisna, insegnante di scienze dell’Iowa, che ha condotto un interessante esperimento su se stesso con la collaborazione di alcuni suoi studenti.

Sembra incredibile eppure, come si legge su Il Mattino, il professore:

È dimagrito 17 kg mangiando colazione, pranzo e cena da McDonald’s per tre mesi consecutivi, ma mai hamburger. Il colesterolo è sceso e la vitalità è salita

Il segreto sembra essere quello di selezionare bene ciò che viene consumato, evitando soprattutto hamburger:

Cisna che all’inizio pesava quasi 130 kg, non ha mangiato hamburger e patatine tutti i giorni: pur nutrendosi rigorosamente da McDonald si è attenuto ad una dieta di non più di 2.000 calorie al giorno, ha camminato 45 minuti ogni giorno, prediligendo cibi quali petto di pollo ai ferri, parfait di yogurt e omelette di bianchi d’uova.

Cisna ha lasciato che i suoi studenti di scienza gli disegnassero il menù da seguire ed ha filmato pranzi, cene, progressi. Ma il risultato più soddisfacente per l’uomo è stato l’effetto della ‘dietà sul colesterolo: il suo colesterolo globale è passato da 249 a 170, e quello ‘cattivò è sceso del 34%”

Insomma:

“A quasi dieci anni dal documentario del 2004 – Super Size Me – che aveva evidenziato i danni causati dal mangiare per un mese da McDonald, il test di John Cisna ha mostrato al contrario che i menù offerti dai fast-food Usa sono diventati più sani”

 

Sarà da fidarsi? Gli italiani sono scettici: molto meglio i sani pasti con la nostra dieta mediterranea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.