Googoosha: la figlia del dittatore uzbeko si dà alla musica

NEW YORK – Bella, ricchissima, esotica. Un padre dittatore, spiccate doti imprenditoriali, una sensibilità per diritti umani piuttosto fioca. Stilista, manager e ora anche astro della musica internazionale. Cosa manca a Googoosha per sfondare? A occhio niente, proprio perché il suo personaggio, prima ancora della sua musica, fa discutere. Gulnara Karimova, 39 anni, è infatti figlia del dittatore dell’Uzbekistan, Ismail Karimov. In passato, prima di darsi alla musica, ha lavorato per il regime come consigliere d’ambasciata a New York e Mosca e tuttora rappresenta il suo Paese nella sede Onu di Ginevra. L’anno scorso la sfilata della sua linea di abbigliamento è stata boicottata a New York perché Human Rights Watch ha reso pubblico un dossier in cui, tra l’altro, il regime uzbeko viene accusato di sfruttare il lavoro minorile. Ma alla musica poco importa e pare che Googoosha sia particolarmente dotata come cantante dance: praticamente un successo annunciato ora che sta per pubblicare un album in inglese per il mercato internazionale. Lady Gaga e Rihanna sono avvertite.

Potrebbero interessarti anche...