Categorie
video

G8, ministri dichiarano stupri gravi crimini guerra. Jolie soddisfatta

LONDRA – Visita a sorpresa di Angelina Jolie, inviata speciale dell’Onu per i rifugiati, alla riunione dei ministri degli Esteri del G8 in corso a Londra. La celebre attrice, che si è unita agli sforzi del segretario agli Esteri britannico William Hague per combattere le violenze sessuali durante la guerra, ha incontrato i ministri con Zainab Bangora, Rappresentante speciale del segretario generale dell’Onu sulla violenza sessuale nei conflitti.

I ministri degli Esteri del G8 hanno poi dichiarato che gli stupri di guerra sono “il commercio di schiavi della nostra generazione” e costituiscono crimine di guerra e una grave violazione delle Convenzioni di Ginevra. Il segretario agli Esteri britannico William Hague, alla presenza di Angelina Jolie, ha annunciato un nuovo stanziamento di 36 milioni di dollari per combattere la piaga.

Dal canto suo l’attrice ha accolto con favore questa dichiarazione “da tempo dovuta”, sottolineando come la volontà politica internazionale per combattere le violenze sessali sia stata “gravemente carente”.

la Jolie a Londra:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.