Otto marzo, il calendario con le esuli iraniane nude

Un gruppo di donne iraniane che vivono in esilio in Europa, hanno realizzato un calendario in cui appaiono nude con la speranza di aiutare le donne iraniane a liberarsi dalla repressione.

Il video è nato con lo scopo di aiutare a vendere il calendario “Nude Photo Revolutionaries” realizzato in solidarietà con la blogger egiziana Aliaa Magda el Mahadi nota per aver posato per protesta lo scorso dicembre sul web, alcune immagini in cui appariva nuda.

Il calendario è stato creato dall’attivista e militante Maryam Namazie ed è stato reso pubblico oggi 8 marzo, in occasione del Giorno Internazionale della Donna. Spiega Namazie: “A noi donne in Iran chiedono di velarci, legarci ed imbavagliarci. Di fronte a  tutto questo, rompere i tabù e mostrarci nude è una forma importante di resistenza”.

Il calendario e il video sono anche una risposta al divieto che nel gennaio scorso venne imposto all’attrice Golshifteh Farahani a cui è stato proibito di rientrare in patria per aver posato nuda.

Per scaricare il calendario clicca qui

 

Potrebbero interessarti anche...