Categorie
Salute

Cloe, 21 anni: mania dei selfie in bikini le salva la vita FOTO

WOLVERHAMPTON – Una ragazza di 21 anni si è salvata la vita grazie alla passione per i selfie in bikini.  Cloe Jordan vive a Wolverhampton in Inghilterra ed ama scattare foto in costume davanti allo specchio. Foto dopo foto comincia a notare qualcosa che non va: si tratta un grande neo sulla pancia che si sta modificando e allargando in maniera insolita. E così a gennaio Cloe decide di farsi visitare e scopre di avere un cancro della pelle. Se la ragazza non fosse stata operata, il neo si sarebbe allargato e la situazione sarebbe diventata decisamente più grave.

Ora Cloe ha una cicatrice all’altezza dello stomaco. Al Daily Mail racconta di aver cominciato a notare il neo già dalla scorsa estate e di non essersene preoccupata più di tanto fino, appunto, a gennaio scorso.

“Ogni volta che indossavo il bikini o l’intimo per scattare un selfie, vedevo che il neo era sempre in mezzo”. Quando ha saputo che glielo dovevano rimuovere, la Jordan ha raccontato: “Mi sentivo intorpidita, non avrei mai immaginato di avere una cosa così grave pur essendo così giovane. Sono grata alla mia mania dei selfie in bikini. Mi ha salvato la vita”. All’inizio la giovane non ha voluto raccontare la sua storia fuori dalla sua famiglia. Poi ha deciso di renderla pubblica per poter allertare altre sempre più persone del rischio

melanoma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.