Cancro e infertilità, meno rischi con la cucina casalinga

Cancro e infertilità, meno rischi con la cucina casalinga

11 Ottobre 2019 - di Silvia

La cucina casalinga espone a meno rischi per la salute. Le persone che mangiano cibi home made hanno nel loro corpo meno componenti chimici legati al cancro e alla infertilità nei loro corpi. Il riferimento è alle sostanze perfluoroalchiliche (PFAS), o acidi perfluoroacrilici, sono una famiglia di composti chimici usati prevalentemente dall’industria.

Secondo lo studio del Silent Spring, citato dal Daily Mail. Sono state analizzate le abitudini alimentari di oltre 10.000 americani. Questi prodotti chimici possono essere trovati in molti luoghi del nostro ambiente e penetrano nei nostri alimenti, in particolare gli imballaggi di alcuni prodotti, come le confezioni dei fast food o i sacchetti dove vengono cotti o riscaldati, magari nel microonde. I ricercatori sospettano che più involucri e imballaggi vengono a contatto con gli alimenti, più PFA si intrufolano in ciò che si mangia.

“L’esposizione a queste sostanze chimiche, che non si decompongono nell’ambiente o nel corpo, è stata collegata a scarsa fertilità, colesterolo più elevato, alterazioni ormonali e del sistema immunitario, colesterolo più elevato e maggiori rischi di cancro“, si legge sul sito britannico.

“Questo è il primo studio a osservare un legame tra le diverse fonti di cibo e le esposizioni PFAS nella popolazione americana”, ha dichiarato Laurel Schaider, chimico della Silent Spring e co-autore dello studio. “I nostri risultati suggeriscono che la migrazione delle sostanze chimiche PFAS dagli imballaggi alimentari agli alimenti può essere un’importante fonte di esposizione a queste sostanze chimiche”.

Tags